sabato 19 giugno 2021

"Universo dentro" di Federica Caracciolo

 "Nessuno mi aveva mai stretto così. Quando mi stringi, sento che tutto andrà a posto, che non sono sbagliato."

"Universo dentro" è un romanzo di Federica Caracciolo, pubblicato dalla casa editrice Cherry Publishing nel 2020. 

L'adolescente Gab, in seguito ad un evento particolarmente spiacevole verificatosi nella sua scuola, a cui non gli piace ripensare, ha lasciato la città e si è trasferito con la mamma in un paese e in una nuova scuola. 

Inizialmente non è particolarmente entusiasta: provenendo dalla città gli sembra difficile trovarsi d'improvviso in un paesino dove tutti sanno tutto di chiunque, con un solo locale come unico punto di ritrovo, e teme che non riuscirà mai ad abituarsi a quella vita. 
Proprio nel locale, però, incontra Emanuele, detto Em, un ragazzo bellissimo dal quale si sente attratto al primo sguardo, e pensa che il loro incontro sia stato orchestrato dal destino.  


"La gente di solito non mi si imprime nella memoria. Le facce, i nomi. Si sgretolano e se ne vanno, come vecchie fotografie sbiadite dal tempo. E poi arriva qualcuno che, senza ragione apparente, ti si stampa lì, da qualche parte. E ci resta. Dal primo istante in cui gli sguardi si incrociano.
Non te lo scordi mica, quel momento lì."



Gabriele sa da sempre di essere attratto dai ragazzi, ma si rende conto che dichiarare apertamente le proprie inclinazioni in un paesino dalla mentalità ristretta lo segnerebbe definitivamente. Quindi sarebbe meglio non manifestare interesse nei confronti di Em, e mantenere la riservatezza su ciò che prova. Eppure, quando si rende conto che anche l'altro gli rivolge sguardi decisamente più intensi di quelli di un amico, Gab non ha dubbi: vuole provarci, far capire a Em che gli piace. Ma Em non è solo un ragazzo affascinante: è anche e soprattutto un adolescente fragile dall'anima piena di ombre, proprio come lui. 
Gab ed Em saranno capaci di abbassare le difese l'uno con l'altro, mostrarsi con sincerità e darsi la possibilità di vivere un tenero amore? 


Gabriele ed Emanuele sono due astri che brillano silenziosi nell'universo, circondati da galassie di persone che li hanno sempre fatti sentire incompresi. 
Sono adolescenti come tanti, ma la loro vita è resa più difficile dalla paura costante di essere discriminati perché diversi dagli altri.


Il libro, scritto in prima persona dal punto di vista di Gab, presenta una narrazione frizzante e coinvolgente, capace di essere allo stesso tempo poetica e moderna. 
Anche se ci sono alcune parolacce, il testo non risulta volgare.

Il romanzo affronta molte tematiche importanti e raccontando di una storia d'amore fra due ragazzi, inevitabilmente viene trattato anche il tema della discriminazione omosessuale, ancora fortemente presente nella società contemporanea. 

Il protagonista riflette su quanto gli piacerebbe non dover essere costretto a sentirsi costantemente criticato -per i suoi desideri e per l'oggetto del suo amore- ed è amareggiato dal contrasto tra la semplicità dei suoi desideri e l'impossibilità di manifestare i suoi sentimenti in modo spontaneo e semplice. 


"Non è che vorrei dare chissà quale scandalo. Vorrei passeggiare per strada e tenergli la mano, per esempio. E probabilmente nemmeno lo farei. Solo, vorrei non fosse categoricamente vietato."


Coerentemente con la linea editoriale della casa editrice, che si prefigge di promuovere l'amore nel suo aspetto più bello e dolce, evitando qualsiasi forma di violenza e prevaricazione, questo libro condanna i rapporti dannose. Emanuele nasconde infatti un segreto, ossia ha intrattenuto in passato una relazione con un amico più grande, il quale ha approfittato dei suoi sentimenti. L'esperienza lo ha segnato negativamente e ha minato molto la sua autostima e la sua sicurezza. 


«Ti senti una specie di mostro, lo capisci? Perché tu sei diverso, qui nessun altro è come te. Nessuno. E poi arriva qualcuno, che ti fa sentire così bene che ti sembra di volare. E tu cedi, perché è il tuo corpo che te lo chiede e sembra tutto perfetto. E poi arrivano gli insulti, il dolore, i lividi. Arrivano le umiliazioni, e non puoi più guardarti allo specchio, perché ti fai schifo.»


Gabriele, con delicatezza e tatto, dovrà farsi strada nell'animo diffindente e ferito di Emanuele, e a sua volta trovare il coraggio di permettergli di guardare dentro di lui, mostrarsi nella sua completezza, rivelandogli i suoi errori e le sue debolezze. 


Entrambi i protagonisti, vivendo il loro giovane amore, si renderanno conto che, per condividere il proprio mondo interiore, dovranno prima riappacificarsi con loro stessi, trovare gioia nella propria vita e solo in un secondo momento ritagliare uno spazio per l'altro. 


"Universo Dentro" è un romanzo toccante e incalzante, una storia d'amore intensa da leggere tutta d'un fiato, che sa emozionare e avvincere regalando adrenalina e batticuore grazie ai numerosi colpi di scena.  

Nessun commento:

Posta un commento