domenica 22 marzo 2020

"Sitael~La seconda vita" di J. Fiorentino




"Lo riconobbe. Colui che popolava i suoi incubi negli ultimi tempi. Quell'essere orribile che gli aveva distrutto la vita. Quel Mostro che abitava dentro di lui. 
Il Mostro lo attaccรฒ con ferocia. Etenn tentรฒ di parare i colpi, veloci e scattanti. Ci fu un primo momento di raffiche di lame che ruotavano, accompagnate dai guerrieri che si giravano intorno. Poi Etenn bloccรฒ le due lame con la propria. Rimasero un attimo immobili e allora lo vide in viso. Un viso identico al suo. Stessi lineamenti. Tutto identico. Scosse il capo, scacciando quell'orribile pensiero. 
๐‘ต๐’๐’ ๐’”๐’†๐’Š ๐’•๐’–, ๐‘ฌ๐’•๐’†๐’๐’ continuava a ripetersi. ๐‘ท๐’†๐’“ ๐’’๐’–๐’‚๐’๐’„๐’‰๐’† ๐’”๐’•๐’“๐’‚๐’๐’‚ ๐’“๐’‚๐’ˆ๐’Š๐’๐’๐’† ๐’’๐’–๐’†๐’”๐’•๐’ ๐’Ž๐’๐’”๐’•๐’“๐’ ๐’—๐’Š๐’—๐’† ๐’…๐’†๐’๐’•๐’“๐’ ๐’…๐’Š ๐’•๐’†. ๐‘ด๐’‚ ๐’๐’๐’ ๐’”๐’†๐’Š ๐’•๐’–! ๐‘ป๐’– ๐’๐’๐’ ๐’”๐’†๐’Š ๐’–๐’ ๐’Ž๐’๐’”๐’•๐’“๐’! 
Con uno strattone interruppe quel contatto lama a lama. Ma il Mostro non perse l'equilibrio, non vacillรฒ. Tutto era perfetto in lui. Perfettamente irreale e inquietante. Il Mostro ghignรฒ spavaldo e fissรฒ i suoi occhi sanguigni in quelli d'oro di Etenn. Allora il ragazzo scattรฒ. Attaccรฒ con ferocia la creatura, che schivรฒ tutti i suoi colpi con eccezionale destrezza. Ma Etenn non aveva paura: finalmente aveva l'occasione di uccidere quel mostro che solo ora [...] gli appariva di fronte in carne e ossa."


Etenn รจ insoddisfatto della sua vita, e farebbe qualsiasi cosa per avere la possibilitร  di vivere un'esistenza diversa dalla propria. 
รˆ l'eterno secondo, il fratello pasticcione di Calilel, uno dei piรน importanti cavalieri del re nonchรฉ custode del Sitael, una luce purissima che solo lui puรฒ maneggiare e unica arma in grado di sconfiggere l'Oscuro, un losco personaggio che desidera annegare il mondo nel buio e nel silenzio.
Inaspettatamente Etenn riceve ciรฒ che desidera: dopo essere stato quasi ucciso, a causa di un forte colpo alla testa perde la memoria. 
Si ritrova in una nuova comunitร  dove, dopo le prime diffidenze, viene accolto e spera di poter diventare una persona nuova.
Ma il destino lo insegue e non gli permette di fuggire. Infatti Etenn, dentro di sรฉ, cela un forte potere e soltanto lui, forse, puรฒ intraprendere un pericoloso viaggio per sconfiggere l'Oscuro. Perchรฉ il suo nome รจ Etenn, portatore di luce.



In questo romanzo Fiorentino disegna sulla carta arabeschi d'inchiostro spaventosi e spettacolari. 
Ha un universo complesso e nitido nella testa e riesce a farne dono ai lettori, descrivendolo con parole delicate e preziose. 
I personaggi sono ben delineati, anche i comprimari. 
L'autore ha abilitร  descrittive sbalorditive: dipinge con le parole immagini che bruciano sulla retina dell'immaginazione come sogni scintillanti o incubi che emergono dagli abissi piรน oscuri.


In Sitael ~ la seconda vita - non si ha solo una bella storia con un ritmo incalzante e una trama avvincente, ma si riscontra anche un entisiasmo per la narrazione, una raffinatezza che raramente si trova. 
La prosa dell'autore รจ un inno d'amore alla scrittura, una delicatissima tela di perle che formano una scintillante ragnatela di parole. 
Un romanzo affascinante, avventuroso ed immaginifico.

Nessun commento:

Posta un commento